News

Una storia di successi color rosso

26 settembre 2014

Rivediamo alcune cifre.
I primi 105 PistenBully furono costruiti con motori a benzina, come all''epoca avveniva normalmente . Ben presto, tuttavia, la produzione è stata convertita ai motori diesel, che in brevissimo tempo sono diventati lo standard a livello mondiale. Vi è stato quindi lo sviluppo dei primi attrezzi, ad esempio il tracciatore per preparare piste di fondo. Nel frattempo sono stati venduti oltre 4.000 PistenBully per la preparazione di piste di fondo. Il primo veicolo con verricello, per la preparazione di pendii scoscesi, fu realizzato da Kässbohrer nel 1985. A questo ne sono seguiti oltre 3.000.

All'inizio degli anni '80 suscitò molto stupore la fornitura del primo PistenBully come veicolo di ricerca in Antartide. Oggi nessuna delle nazioni impegnate nella ricerca in queste zone può fare a meno dei PistenBully provenienti da Laupheim.

Anche il modello che ha avuto più successo al mondo esce dalla fabbrica di Kässbohrer Geländefahrzeug AG - oltre 3.000 veicoli della serie PistenBully 300 sono stati venduti in tutto il mondo.

I PistenBully sono all'opera in circa 70 Paesi in tutto il globo... in sintesi, ovunque ci sia la neve e si svolgano attività sciistiche, lì vengono utilizzati i potenti veicoli rossi.

Torniamo al 20.000mo PistenBully, prodotto ai primi di settembre. Il 20.000mo è un PistenBully 600 E+ con trazione elettrica-diesel. Subito dopo la sua produzione, il PistenBully 600 E+ "verde" esce dalla fabbrica e, su una nave, viaggia alla volta di Crystal Mountain, Washington, negli USA.

Quale motivo migliore per brindare? Venerdì 26 settembre i dipendenti di Kässbohrer Geländefahrzeug AG hanno festeggiato il loro 20.000mo PistenBully con una allegra grigliata all'aperto.

Una squadra piena di orgoglio e il suo 20.000mo PistenBully
OK
Questo sito web utilizza cookies più informazioni