News

Marcia trionfale in Scandinavia

11 gennaio 2016

A Levi, nella luce crepuscolare dell'inverno scandinavo, si è svolta la suggestiva cerimonia di consegna del primo PistenBully 600 E+ in Finlandia.

La neve a Levi davvero non manca. Del resto questo comprensorio sciistico, sede della Coppa del Mondo, si trova 170 chilometri a nord del circolo polare artico - nel cuore della natura selvaggia della Lapponia. Anche se quest'anno la stagione non è iniziata proprio benissimo, normalmente a Levi si inizia a sciare al più tardi a novembre e si continua in genere, a seconda della situazione della neve, fino a inizio maggio.

Levi, che è il centro di sport invernali più grande e più rinomato della Finlandia, soddisfa gli standard internazionali ed è stato eletto già quattro volte miglior comprensorio sciistico finlandese.

A chi è abituato ai paesaggi alpini può sembrare sorprendente che, con i suoi "superbi" 531 metri di altitudine, il monte Levi sia l'unico rilievo a spingersi verso il cielo e sia considerato il comprensorio sciistico per eccellenza. Sta di fatto che è circondato da tutti i lati da impianti di risalita: 27 impianti che soddisfano ogni aspettativa. Ci sono quasi 40 chilometri di piste ben battute e segnalate, sia per le famiglie che per gli sciatori esperti, tra cui anche una pista di slalom per la Coppa del Mondo. Snowpark, halfpipe, superpipe e due "street" completano l'offerta anche per gli amanti dello snowboard e del freestyle. Nei mesi di dicembre e di gennaio le giornate sono particolarmente corte in tutta la Finlandia. Per questo ci sono 15 piste illuminate! Da metà aprile la situazione cambia completamente. Il sole, infatti, risplende ogni giorno anche per 16 ore e poter praticare tutti gli sport invernali per tante ore sotto i raggi del sole è davvero un gran piacere!

Anche per le piste di fondo, in totale 230 chilometri preparati sia per la tecnica classica sia per il pattinato, ci sono 28 chilometri illuminati. Sono inoltre disponibili 18 chilometri di percorsi per l'escursionismo con racchette da neve - ed intorno a Levi si snodano quasi 900 chilometri di itinerari per motoslitte.

C'è dunque abbastanza lavoro per i battipista. Levi si affida già da decenni alla flotta rossa: 7 battipista per le piste di sci alpino e 6 macchine per la preparazione delle piste di fondo del marchio PistenBully si occupano attualmente di creare le migliori condizioni sulle piste di discesa e di fondo e su tutti gli altri tracciati.

A inizio stagione è arrivato poi, nella sua nuova sede operativa, il primo PistenBully 600 E+. Anche a Levi, infatti, si dà molto peso alla sostenibilità e al rispetto dell'ambiente naturale. La scelta, dunque, è caduta sul modello PistenBully 600 E+ a trazione diesel-elettrica per la sua ecocompatibilità. Jouni Palosaari, CEO del comprensorio sciistico di Levi, sottolinea questo impegno e, alla presa in consegna del veicolo, lo riassume con entusiasmo con queste parole: "Siamo molto orgogliosi di essere noi ad utilizzare il primo 600 E+ in Finlandia. Questo PistenBully ecocompatibile sottolinea l'attenzione che qui a Levi riserviamo all'ambiente e rafforza ancora di più la nostra posizione".

Questa dichiarazione d'intenti è sostenuta da SNOWsat: il PistenBully E+ è già il terzo veicolo della flotta di Levi ad essere equipaggiato con il sistema di misurazione della profondità della neve SNOWsat. Gli esperti nella preparazione delle piste possono così distribuire perfettamente la neve naturale, ricorrendo solo in caso di necessità e in modo molto mirato all'innevamento artificiale. Si può così risparmiare fino al 15% di acqua e di energia elettrica e ridurre, parallelamente, il consumo di carburante.

Jens Rottmair, CEO di Kässbohrer Geländefahrzeug AG, ha consegnato la chiave di questo particolare PistenBully ai responsabili del comprensorio sciistico di Levi nel quadro di una cerimonia straordinaria, presente anche Peter Söderholm di Kessu Oy, la rappresentanza finlandese di PistenBully. Al culmine della cerimonia, uno sciamano ha scacciato gli spiriti malvagi e recitato preghiere propiziatorie. Non c'è dunque proprio più nulla che possa andare storto!

La solenne consegna del primo PistenBully 600 E+ in Finlandia: Peter Söderholm, (Kessu Oy), Jens Rottmair (CEO Kässbohrer Geländefahrzeug AG), Jouni Palosaari, CEO, Tarmo Salonen, Chairman of the board, e Hannu Mäkitalo, responsabile piste (tutti e tre del comprensorio di Levi).
Regnava un'atmosfera molto particolare durante i riti propiziatori dello sciamano
OK
Questo sito web utilizza cookies più informazioni