Soccorso rapido

L'assistenza in loco

Sappiamo cosa significa il fermo di un battipista per un comprensorio sciistico. Per  questo da molti decenni Kässbohrer Geländefahrzeug AG investe in una capillare rete di assistenza in tutto il mondo con brevi tempi di risposta. Tecnici dell'Assistenza e ricambi originali sono sul posto entro 24 ore. Inoltre abbiamo in tutto il mondo, rapidi oltre 130 punti di assistenza e rappresentanze, pertanto siamo sempre vicini a voi con interlocutori personali.

In viaggio

Vogliamo sapere: le visite di fine stagione presso i clienti sono parte integrante dei viaggi pianificati dai tecnici del nostro servizio assistenza.

L'informazione è tutto!
C'è già odore di caffè nell'aria, quando Alexander Dehm arriva nell'ufficio del responsabile officina della Mammoth Mountain californiana. Infatti, lo stavano aspettando. C'è da parlare di diverse cose che riguardano i 45 veicoli del marchio PistenBully e Alexander è la persona giusta per questo. Nell'ambito delle due settimane del suo viaggio statunitense, il responsabile del servizio di assistenza tecnica di Laupheim ha riservato un giorno intero a questo grosso cliente. Con una tazza di caffè in mano si parla volentieri. Si scopre come vanno le cose nel comprensorio sciistico e qual è l'umore generale - e si possono in cambio fornire informazioni sulle ultime novità dalla sede centrale dell'azienda. Per l'occasione c'è, naturalmente, anche Rod Elwell, National Service Manager di Reno. Lui, ovviamente, ha modo di recarsi più spesso nel comprensorio sciistico ed è anche lui in grado di fornire chiarimenti. Ma trova comunque molto interessante lo scambio diretto di informazioni, sia in generale sia in merito ai dettagli tecnici. I due aspetti si integrano alla perfezione! Spesso le occasioni di questo tipo, come ad es. la consegna di un veicolo, vengono sfruttate anche per organizzare corsi di addestramento in loco, eseguire dimostrazioni teoriche e pratiche e, in breve, per discutere di tutto ciò che riguarda una gestione delle piste efficace e attenta alle risorse.

Intervento d'emergenza in loco
In questi colloqui d'officina si arriva molto in fretta all'essenziale. Sembra che sporadicamente i tiranti dei tergicristalli tendano ad allentarsi. Alex prende sul serio la questione, in questo caso controllando direttamente il veicolo, e discute delle varie possibilità per rinforzare, ad esempio, la tiranteria. Prende nota del reclamo e apprende poi, dai suoi colleghi di Laupheim, che un altro cliente usa una vite M8 invece di una M6. Nel frattempo, questa semplice soluzione si è dimostrata efficace in diversi casi ed è stata quindi introdotta nella produzione in serie. Spesso sono proprio queste piccole cose ad aiutare i clienti, come, ad esempio, una regolazione di fino delle sospensioni, che può essere eseguita direttamente in loco. Il cliente è contento, e Rod e i suoi colleghi del servizio assistenza nordamericano possono poi naturalmente utilizzare questa soluzione anche per altri clienti - perfetto!

Ogni desiderio dei clienti per noi è un ordine!
"L'aspetto per noi davvero interessante in questi viaggi sono i "problemini", di cui altrimenti non verremmo a sapere", dice Alexander Dehm. "Ad esempio, una volta è venuta a parlarmi un'operatrice di PistenBully piuttosto bassa e mi ha spiegato che lei non riusciva a regolare il bracciolo in modo da poter guidare in una posizione davvero ergonomica. Dopo aver chiarito costi e lavoro necessario, l'anno scorso è iniziata la produzione di serie del bracciolo in versione rielaborata, che ora ha una corsa di regolazione più lunga.

Viaggio informativo
Per il giorno successivo è prevista la visita a tre comprensori sciistici più piccoli. Anche là ci saranno diverse cose da spiegare e di cui prendere nota. Com'è andata la stagione? Come funziona l'innevamento? Che problemi ha il veicolo? Cosa si può risolvere direttamente in loco? In due settimane, Alexander Dehm riesce a fare una ventina di visite e tante chiacchierate istruttive. Questo è lo scopo principale del viaggio: "Vogliamo portare all'azienda il maggior numero possibile di feedback. Del resto, le macchine non le costruiamo per noi, ma per i nostri clienti, che con quelle macchine ci lavorano ogni giorno. Devono quindi rispondere


Video

OK
Questo sito web utilizza cookies più informazioni