• Veicoli
  • Innovazione
  • Service
  • Ricambi
  • Notizie & Fans

Una fresa intelligente

Utilizzata con abilità

Che la qualità delle piste sia uno dei criteri decisivi nella scelta del comprensorio sciistico, non è una novità. Ne abbiamo parlato nella nostra ultima edizione. È vero che una pista che si mantiene, su cui si scia bene, ed è quindi sicura, deve queste sue prerogative a tanti fattori non influenzabili, come la temperatura, l'altezza della neve e le sue caratteristiche. Ed è ovvio che una pista così deve essere preparata con la lama frontale. Tuttavia, la qualità di una pista dipende molto anche dal corretto uso della fresa - una fresa che ci sappia fare davvero.

La nostra fresa AlpinFlex (AFF), disponibile per i modelli PistenBully 400 e PistenBully 600, sa fare molto di più di quanto si potrebbe pensare. Basta solo sapere a cosa occorre prestare attenzione. Qui trovate alcuni consigli dei nostri esperti.

Flap di convogliamento della neve
Quando e chiuso, e chiuso e basta - e spesso il flap di convogliamento viene chiuso troppo e troppo presto. La conseguenza e l'accumularsi di neve e ghiaccio. Una quantita eccessiva di neve nella fresa fa aumentare i consumi di gasolio. Se, al contrario, il flap e troppo aperto, a patirne e la qualita della pista. Quando la neve e morbida, occorre quindi aprire bene il flap di convogliamento per velocizzare il passaggio della neve. Se la neve e dura, e meglio tenere chiuso il flap -i pezzi di ghiaccio vengono cosi fresati piu a fondo e dopo un paio di giri nella fresa atterrano finemente sminuzzati sulla pista.
Il nostro consiglio: regolare piu volte al giorno la posizione del flap di convogliamento - un piccolo sforzo per un grande effetto!

SNOWtronic
Con SNOWtronic e possibile impostare in automatico una profondita di fresatura uniforme, in particolare sulle cunette. A seconda dell'impostazione e pero anche possibile asportare le cunette di neve (0 %) oppure ricostruirle (100 %). Con un'impostazione media del 40 -60 % si ottiene una profondita costante di fresatura.
Il nostro consiglio: in questi casi e di grandissimo aiuto una velocita di marcia adeguata!

Calibrazione del veicolo e della fresa
Affinche SNOWtronic possa funzionare in modo affidabile ed eseguire correttamente le regolazioni, e necessario calibrare correttamente il veicolo e la fresa. L'impostazione sulla cosiddetta posizione zero e anche uno dei fattori importanti per una buona preparazione. Anche uno spostamento del carro o una variazione di peso, ad esempio in seguito al montaggio o allo smontaggio di una cabina o di un verricello, influenzano la posizione zero di SNOWtronic. La loro calibrazione viene eseguita su una superficie in piano alla consegna del veicolo nuovo e deve essere ripetuta ogni anno (o all'occorrenza) da un meccanico durante la revisione.
Il nostro consiglio: una volta effettuata correttamente la calibrazione, SNOWtronic e imbattibile!

Profondità della fresa
Con o senza SNOWtronic, quando la pista presenta condizioni estreme il veicolo e la fresa, con le loro 10 tonnellate di peso, si comportano in salita e in discesa diversamente dal normale. La forza di gravita si fa sentire con piccole ripercussioni sulla profondita di fresatura.
Il nostro consiglio: quando le condizioni della pista sono molto impegnative, e opportuno correggere la profondita della fresa ad ogni salita o discesa in funzione della pendenza. Anche in questo caso, per ottenere una fresatura e una qualita della pista perfette basta un piccolo giro di vite nel senso giusto. Ma gli effetti sono garantiti!

... ancora un paio di consigli: Gli studi confermano che anche la neve fresca va fresata. Quest'operazione frantuma i cristalli di neve e favorisce l'inglobamento di aria, rendendo la neve molto piu compatta.

Momento
Per la preparazione delle piste e importante anche la scelta del momento giusto, in modo tale che la neve possa sinterizzare e raggiungere cosi una maggiore compattezza. Si tratta tuttavia di un processo che richiede tempo: per mantenere almeno per un giorno le caratteristiche che gli sciatori si aspettano, la neve necessita di un tempo di sinterizzazione di circa 8 ore. Il momento giusto per la preparazione di una pista dipende dalle caratteristiche della neve, dalla quantita di neve fresca prevista e dall'evoluzione della temperatura nelle ore notturne.
Il nostro consiglio: in presenza di neve fresca e sempre bene fresare con una bassa pressione di schiacciamento. Piu e bassa la pressione di schiacciamento, meglio riesce a salire la macchina.

Spot: la struttura ottenuta con il finisher
A prima vista si presenta come una pista bella da vedere, curata e preparata di fresco con la tipica struttura a coste. Qualunque sciatore puo confermarlo. Test approfonditi dimostrano pero anche che portare a contatto con l'aria fredda notturna un maggiore strato superficiale favorisce il processo di sinterizzazione. Quest'ultimo aumenta la presa della neve. Proprio le congeniali dimensioni della struttura a coste sono l'ideale per attraversare la pista in diagonale.

  Team

Gli esperti del team frese da sinistra a destra: Alexander Dehm, Thomas Menz, Wolfgang Seibert, Andreas Häußler, Claudius Henger

  Fresa MultiFlex

La storia delle nostre frese è segnata da grandi progressi. Se all’inizio degli anni 2000 la fresa MultiFlex con telaio tubolare era ancora lo “stato dell’arte”, una fresa high tech di oggi è completamente diversa!

  Fresa AlpinFlex

La fresa AlpinFlex ha portato con sé nel 2007 un profilo ottimizzato del finisher per un buon passaggio della neve, un compattamento molto più uniforme e una migliore visuale sull’albero della fresa.

 

La fresa AlpinFlex entusiasma con performance eccellenti in tutte le condizioni di neve.

 

Il supporto del finisher, con il suo sistema “a tergicristallo”, consente un adattamento ottimale al terreno.

  Finisher laterali

I finisher laterali ribaltabili idraulicamente, disponibili a richiesta, evitano la formazione di bordini ai lati della pista ed assicurano raccordi impeccabili nella preparazione a sovrapposizione.

 

Possono essere posizionati con precisione grazie al cilindro idraulico regolabile e si ribaltano di lato quando incontrano una certa resistenza.

 

L’introduzione, poco più tardi, della nuova cinematica sul finisher laterale, ha agevolato il lavoro nei passaggi stretti e reso il finisher più compatto.

  Paraneve

Il grande paraneve impedisce alla neve di cadere sulla fresa o sulla pista già preparata. Il risultato finale, quindi, è una pista perfetta.

  Ottimo risultato di fresatura

Gli alberi della fresa, dalla concezione ottimale, sono destinati alla preparazione della neve nonché al suo trasporto all’interno del convogliatore della fresa.

 

Inoltre una pompa ampiamente dimensionata alimenta la fresa AlpinFlex, anche nelle più difficili situazioni d’impiego, con un regime ottimale ed una coppia perfetta.

 

I potenti ammortizzatori assicurano una pressione di schiacciamento costante.

  Praticità nella manutenzione

Le valvole idrauliche, collocate nella parte superiore della fresa e comodamente accessibili, facilitano la manutenzione ed agevolano il montaggio a posteriori ad esempio di tracciatori per il fondo.

 

La solida costruzione dell’albero della fresa ed i denti fresanti in acciaio a grana fine ad alta resistenza riducono notevolmente l’usura.
OK
Questo sito web utilizza cookies più informazioni